Tanker Enemy
                       ::::::::::::::   Documenti ufficiali   |   Brevetti    |   Articoli e ricerche   |   Analisi e resoconti   |  Video    |   HOME    |   Blog   ::::::::::::::   
Bianco rosso e Verdone - Qualche scia di troppo

Loading the player...

     Bookmark and Share     Download this video Download Video    Related Video   Related Post        :: Watch this video in High Resolution :: 
Url     
     

                            :::::::::::::::::::::::::::::::: Important Videos :::::::::::::::::::::::::::::::::::


Bianco rosso e Verdone - Qualche scia di troppo
Bianco rosso e Verdone - Qualche scia di troppo"Bianco, rosso e Verdone" è il secondo film - articolato in tre episodi - diretto ed interpretato da Carlo Verdone nel 1981. Nella versione digitalizzata, risalente a questi ultimi anni, in una sequenza in cui sullo sfondo il cielo appariva nuvoloso, è stata aggiunta una scia "di condensa" che ben risalta. La manipolazione è palese, persino grossolana: le silhouettes degli attori e degli oggetti sono scontornate ed annerite. "Chi controlla il passato, controlla il presente ed il futuro", scrive George Orwell nel romanzo "1984". Questo controllo si esercita soprattutto modificando libri, pellicole, videoclips musicali, fotografie etc. in modo che restituiscano un'immagine conforme alla propaganda di regime, con l'intento di "dimostrare" che le scie che vediamo oggi sono contrails e non chemtrails e che sono sempre esistite, il che non è vero.
The Railway Children. Virgin Trains and Chemtrails The Railway Children. Virgin Trains and Chemtrails - "The railway children" (I ragazzi della ferrovia) è una pellicola britannica del 1970, basata sul romanzo omonimo di Edith Nesbit. La regia è di Lionel Jeffries. Jenny Agutter, Sally Thomsett e Bernard Cribbins interpretano i ruoli principali. La storia segue le avventure dei bambini Waterbury, costretti a trasferirsi con la madre (Dinah Sheridan) da una prestigiosa villa edoardiana nei sobborghi di Londra, nello Yorkshire. Il padre (Iain Cuthbertson), che lavora presso l'ufficio esteri, è stato imprigionato, in seguito alla falsa accusa di aver venduto documenti segreti ai Sovietici. I tre figli, Roberta (Jenny Agutter), Phylllis (Sally Thomsett) e Peter (Gary Warren), si divertono a guardare i treni che sfrecciano sulla linea ferroviaria nelle vicinanze, salutando i passeggeri. Nel frattempo, per sbarcare il lunario durante l'assenza del marito, la madre scrive e vende storie per riviste. Dopo molte peripezie - ad esempio, gli adolescenti salvano la vita la vita di decine di passeggeri, avvisando il capotreno di uno smottamento lungo la massicciata - si riesce a provare che il padre è innocente. Alcune sequenze della produzione sono state riprese nel 2005 dalla "Virgin" per realizzare "The return of the train", lo spot delle linee ferroviarie gestite dalla nota società di Albione. I "creativi" hanno introdotto alcuni fotogrammi del film, contraffacendoli in modo palese e sfacciato: nelle immagini con i tre fratelli che, seduti sulla staccionata, guardano il convoglio passare, è stato tolto il sipario degli alberi sullo sfondo. Inoltre l'azzurro del cielo è stato sostituito dal celeste pallido. Infine, ciliegina avvelenata sulla torta, è stata proditoriamente aggiunta sullo sfondo una scia chimica. E' la solita vergognosa strategia: modificare il passato (libri, pellicole, fotografie...) per condizionare la percezione del presente. Il bersaglio principale di questa subdola propaganda orwelliana è costituito dalla nuove generazioni, prive di memoria storica, condannate ad essere indottrinate dal sistema e dalle sue volgari agenzie di disinformazione (C.I.C.A.P. in testa), defraudate altresì della vera conoscenza. Come se non bastasse, la "Virgin", con codesta zuccherosa pubblicità, intende accreditare di sé un'immagine di società ambientalista che promuove l'uso dell'"ecologico" treno rispetto ad altri mezzi che determinano emissioni maggiori di gas serra. Ruffianerie a iosa. Altro che Virgin! Siamo al cospetto di "Taide, la puttana...".
Radio lupo solitario Scie chimiche su Radio lupo solitario - Intervista a Rosario Marcianò
Il giorno 1 febbraio 2011, Rosario Marcianò (Straker), Presidente del Comitato "Tanker enemy", ha rilasciato un'intervista sulle scie chimiche ai conduttori della trasmissione "Verso il 2012", Charly Guerrero e Sam Pizzuto, animatori di Radio Lupo Solitario nella trasmissione, che va in onda ogni mercoledì mattina dalle 9.30 alle 11.30, frequenza 90.700 Mhz in zona MI-VA-CO nonchè in streaming su http://www.radiolupo.it. Ascolta qui e scarica da qui la registrazione audio del contributo.
           
            Per ordinare i tuoi libri preferiti fai clic qui
Chemtrails T-Shirt:: Chemtrails T-SHIRT  ::Scarica il volantino di Tanker Enemy

 

- Qui il kit per le T-Shirts "fai da te". Il file zip comprende anche la versione in italiano.

- Here a kit fot your chemtrails T-Shirt (english and italian version).

 

To make your T-Shirt is easy. Click here.

 

                          Scarica [ QUI ] e stampa il volantino di Tanker Enemy

           Macrolibrarsi.it presenta il libro: The Secret di Rhonda Byrne

GRATUITAMENTE DI GRATIS
Search Engine Optimization by OnTop SEO Company
Add blog to our blog directory

 

 

 

:::::  by Tanker Enemy -    ::::: 

 

 

Tanker Enemy TV Channel
Web
Inside the Video Channel

 
Scie di condensa: lo zibaldone del Col. Brigadier Generale Costante De Simone
DOSSIER SCIE CHIMICHE - A cura del fisico Corrado Penna
Confutazioni alle FAQ del C.I.C.A.P.
La disfatta dei cloni
Mistero (Italia Uno): H.A.A.R.P. e scie chimiche
La "sblendorizzazione" della società (articolo di M.B.)
Chi è wasp?
Calcolo della quota in base al suono percepito